CONTENUTI E PRODOTTI DIGITALI NELLE RETI GLOBALI: IL PROGRAMMA COMUNITARIO E-CONTENT PLUS E L'E-CONTENT AWARD - Sud in Europa

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

CONTENUTI E PRODOTTI DIGITALI NELLE RETI GLOBALI: IL PROGRAMMA COMUNITARIO E-CONTENT PLUS E L'E-CONTENT AWARD

Archivio > Anno 2007 > Febbraio 2007
di Cinzia DE MARZO    
A partire dal Consiglio europeo di Lisbona del 23-24 marzo 2000, è stato espressamente riconosciuto il valore aggiunto che l’industria dei contenuti digitali può apportare nella società civile, mettendo a frutto la diversità culturale europea e veicolandola in rete. L’importanza di intervenire in questo campo è stata suffragata con l’adozione, mediante Decisione 2001/48/CE del Consiglio, del programma eContent (2001-2004) inteso ad incentivare lo sviluppo e l’utilizzo dei contenuti digitali europei sulle reti globali e a promuovere la diversità linguistica nella Società dell’Informazione.
Successivamente il Piano d’azione eEurope 2005, che sviluppa la strategia di Lisbona, ha previsto azioni destinate a stimolare l’emergere di servizi, applicazioni e contenuti sicuri su reti a banda larga, in modo da stimolare un ambiente favorevole agli investimenti privati, alla creazione di nuovi posti di lavoro, all’aumento della produttività e alla modernizzazione dei servizi pubblici.
In linea con questo nuova esigenza di favorire la partecipazione di tutti alla Società dell’Informazione globale, è stato adottato, con Decisione n. 456/20057CE del parlamento europeo e del Consiglio, il programma comunitario pluriennale eContent plus (2005-2008), inteso a rendere i contenuti digitali europei più accessibili, utilizzabili e sfruttabili. Il conseguimento dell’obiettivo generale di facilitare la creazione e la diffusione di informazioni e conoscenze, in settori di pubblico interesse, a livello della Comunità, avviene mediante l’esecuzione di tre linee d’azione:
1. facilitare, a livello comunitario, l’accesso ai contenuti digitali e i relativi uso e sfruttamento;
2. favorire il miglioramento della qualità e promuovere le migliori pratiche in materia di contenuti digitali sia di fornitori e utenti dei contenuti sia sul piano transettoriale;
3. rafforzare la cooperazione tra i soggetti attivi nel settore dei contenuti digitali e la sensibilizzazione.
È importante considerare che per tali soggetti si intendono i fornitori di contenuti (tra cui organizzazioni ed istituzioni del settore pubblico e privato che creano, raccolgono o detengono contenuti digitali) e gli utenti dei contenuti (tra cui organizzazioni e imprese che, in quanto utenti finali, riutilizzano i contenuti digitali o vi aggiungono valore). La dotazione finanziaria complessiva stanziata per il programma nel periodo dal 1 gennaio 2001 al 31 dicembre 2006 è pari a 149 milioni EUR e la partecipazione è aperta ai soggetti giuridici con sede nei 27 Stati membri.
Se è stato stipulato un accordo bilaterale con il paese interessato, possono candidare proposte progettuali anche i soggetti giuridici con sede in Croazia, Turchia, ex Repubblica jugoslava di Macedonia. Lo stesso dicasi per i soggetti con sede negli stati EFTA (Islanda, Liechtenstein, Norvegia). Mentre per i soggetti giuridici con sede nei paesi terzi o per gli organismi internazionale, la partecipazione è prevista ma senza il sostegno finanziario della Comunità. Entrando nel merito delle modalità di attuazione del programma eContent plus, occorre considerare due tipologie di azioni indirette ovvero, quelle a compartecipazione finanziaria (la selezione delle azioni a compartecipazione finanziaria avviene mediante inviti a presentare proposte pubblicate sul sito internet della Commissione e la partecipazione della Comunità al finanziamento del progetto non supera di norma il 50% del costo), e le misure di accompagnamento (attuate per mezzo di bandi di gara).
Lo scorso 19 ottobre 2006 scadevano i termini per presentare proposte di azioni indirette per i settori e le attività riguardanti: informazioni geografiche, contenuti educativi, biblioteche digitali (contenuti culturali e scientifici/accademici), il rafforzamento della coo-perazione tra i soggetti interessati ai contenuti digitali. Entro maggio c.a. saranno concluse le procedure di selezione e di negoziazione con la Commissione europea e saranno firmate le convenzioni con i soggetti beneficiari. Successivamente sarà predisposto un nuovo invito a presentare proposte per l’anno 2007.
Con riferimento all’anno 2005, invece, tra le 238 proposte candidate, ne sono state fi-nanziate 19 e, tra queste, i numerosi progetti italiani, anche in posizione di capofila (ad es. il Ministero per i Beni e le Attività culturali con il progetto Minerva EC MInisterial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation, eContentPlus - Supporting the European Digital Library).Tutto ciò attesta in un certo qual modo, un grado sempre crescente di interesse ed una capacità progettuale di alto livello nel settore dell’innovazione tecnologica, sia da parte di soggetti istituzionali che di organismi privati italiani.
In linea con siffatta tendenza, si pone l’eContent Award Italy che nasce per promuovere la creatività e l’innovazione nel settore dei nuovi media, selezionare su scala nazionale i migliori contenuti digitali e promuovere la loro diffusione internazionale. La selezione prende in esame contenuti appartenenti alle categorie: eBusiness, eCulture, eEntertainment, eGovernment, eHealth, eInclusion, eLearning, eScience.
Partecipare al premio per il miglior contenuto digitale non significa soltanto raccogliere una sfida, rappresenta piuttosto per gli autori un’occasione unica per ottenere un pubblico riconoscimento al di fuori dai mercati convenzionali e dalle comunità di addetti ai lavori. Per i giovani talenti la partecipazione ad eContent Award assume un significato ancora più importante in quanto incoraggia la creatività ed il confronto con professionisti ed esperti di fama mondiale. Inoltre proietta i giovani talenti verso concorsi ed opportunità internazionali. I migliori prodotti di ogni categoria potranno rappresentare ufficialmente l’Italia al prestigioso World Summit Award 2007.
Le informazioni per gli interessati a partecipare al premio vengono divulgate sul territorio nazionale mediante una serie di eventi mirati - eContent Award Road Show -, organizzati in diverse Regioni su invito o in collaborazione con partner locali, al fine di contribuire alla condivisione e valorizzazione dei contenuti in formato digitale. Anche la città di Bari è stata inserita da un paio di anni tra le tappe della Road show e, se per l’edizione 2006 vi è stato un parziale coinvolgimento dello Europe Direct Puglia, in termini di collaborazione operativa, per l’anno in corso quest’utimo assumerà un ruolo di soggetto promotore della info day eContent Award 2007, che dovrebbe svolgersi tra i mesi di aprile e maggio.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu